Vai direttamente a:

Prodi non molla…

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 22 Gennaio 2008 | Prima Pagina

Stamattina alla Camera Prodi ha annunciato che oggi chiederà la fiducia alla Camera – per il nostro regolamento, dopo la richiesta formale della fiducia devono passare 24 ore per cominciare a votare – e successivamente, vale a dire giovedì, chiederà la fiducia anche al Senato.
Alla Camera prodi avrà la fiducia senza problemi. Infatti fino a ieri la maggioranza aveva infatti 64 deputati di margine, anche se la collocazione di Capezzone (uscito dalla Rosa nel pugno) e di Cannavò (uscito da Rifondazione comunista) è incerta. Comunque il passaggio all’opposizone dei 14 deputati UDEUR non farà venir meno la maggioranza.
Il punto resta al Senato. I tre senatori UDEUR fanno venir meno la maggioranza politica, ma in termini numerici bisognerà vedere il comportamento dei senatori a vita, che potrebbero ancora una volta salvare il governo. Se invece altri come Dini, Bordon e gli altri tre senatori loro collegati coglieranno l’occasione per passare dalle parole ai fatti, allora il governo Prodi cadrà.

Commenti

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.