Vai direttamente a:

Berlusconi alle suore Misericordine: dolore per non aver evitato la morte di Eluana

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 9 Febbraio 2010 | Prima Pagina

“Carissime sorelle, e’ trascorso ormai un anno dalla scomparsa di Eluana Englaro. Vorrei ricordarla con voi e condividere il rammarico e il dolore per non aver potuto evitare la sua morte”. E’ un passaggio della lettera che Silvio Berlusconi ha scritto alle suore Misericordine di Lecco, che  -a un anno dalla sua scomparsa – per 14 anni hanno curato Eluana Englaro.

Il messaggio e’ stato recapitato alle sorelle dal ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, che questa mattina si e’ recato alla casa di cura Beato Talamoni per un incontro riservato. Il premier, nel messaggio, ringrazia le suore per “la discreta e tenace testimonianza di bene e di amore” che hanno dimostrato negli anni.

“I gesti di cura che avete avuto per Eluana e per tutte le persone che assistete lontano dai riflettori e dal clamore in cui invece sono immerse le nostre giornate, sono un segno di carita’, un esempio da seguire per me e per tutti noi che abbiamo la responsabilita’ di governare il nostro amato Paese”. Il messaggio di Berlusconi si chiude con la richiesta alle suore Misericordine di una preghiera speciale per l’Italia affinche’ “ritrovi pace e serenita’ nella vita pubblica e in quella privata di ciascuno di noi”.

Commenti

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.