Vai direttamente a:

Il nobel a Capecchi e la solita scientifica disinformazione.

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 11 Ottobre 2007 | Libertà di ricerca

Ieri sera, in aereo, ho letto sul Foglio un articolo che commentava i commenti di quasi tutti i giornali sul nobel a Capecchi, commenti nei quali si affermava che in Italia, a causa della legge sulla fecodnazione assistita, Capecchi non avrebbe mai potuto fare le sue ricerche, perchè proibite. La realtà è ben diversa, come si legge nella riflessione di Ferrara “Il topo da laboratorio. Davvero pensate che in Italia la ricerca sugli embrionali animali è vietata?”. In Italia è proibita solo la sperimentazione sull’inizio della vita dell’essere umano, l’embrione. Ogni altra ricerca è possibile, Capecchi avrebbe potuto vincere in Nobel anche lavorando da noi. Altro che divieto alla libertà di ricerca scietifica. Qui, come al solito, di scientifico c’è solo la costante disinformazione…

Commenti

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.