Vai direttamente a:

GENERAZIONE “WWWORKERS”: I LAVORATORI DELLA RETE SI CONFRONTANO CON LA POLITICA

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 30 Gennaio 2013 | EVENTI NOTEVOLI

Giovedì 31 gennaio dalle ore 15 in diretta il primo Hangout “a rete unificata”

 

GENERAZIONE “WWWORKERS”:

I LAVORATORI DELLA RETE

SI CONFRONTANO CON LA POLITICA

 

Si rinnova wwworkers.it, la community che aggrega migliaia di lavoratori della rete

Nella nuova piattaforma al via la raccolta delle 10 azioni per la futura classe politica.

 

Il primo Hangout “a rete unificata” ospita wwworkers, influencer e politici. Partecipano Stefano Quintarelli, Antonio Palmieri, Andrea Di Benedetto, Riccardo Luna e i wwworkers provenienti da ogni angolo d’Italia. #wwworkers l’hashtag per twittare in diretta.

 

Martedì 29 gennaio 2013 – Sono 700mila i posti di lavoro creati da Internet in Italia negli ultimi 15 anni, con un saldo positivo di 320mila rispetto ai posti di lavoro persi e con un impatto sul prodotto interno lordo che si aggira attorno al 2%, pari a 36,1 miliardi di euro. (Digital Advisory Group con McKinsey).

 

Si moltiplicano i lavoratori italiani della rete che ora si ritrovano in una piazza virtuale: si rinnova infatti wwworkers.it, la community dei lavoratori della rete. La piattaforma, nata da un’idea di Giampaolo Colletti, aggrega migliaia di imprenditori e lavoratori, professionisti che operano con le nuove tecnologie, artigiani e commercianti che approdano online per vendere anche all’estero e internazionalizzare l’impresa. “I wwworkers, considerati misteriosi innovatori, lavorano anche grazie alla rete nelle proprie aziende, nelle PMI italiane, nella Pubblica Amministrazione o nelle multinazionali. Essere wwworkers non implica necessariamente adottare un uso avanzato della rete. Spesso si tratta di artigiani o di persone che svolgono attività tradizionali e che, grazie alla rete, ampliano occasioni di business e incrementano il posizionamento e la visibilità, aiutando il made in Italy a farsi conoscere nel mondo”, precisa Colletti.

 

La nuova piattaforma propone ogni giorno storie di successo, mappa le nuove professioni, ospita un forum di confronto, aggiorna la fotografia e i trend legati alle economie della rete e raccoglie le 10 azioni da chiedere alla futura classe politica per i lavoratori che operano in contesti digitali. A questo link il video di lancio dell’iniziativa.

 

Wwworkers diventa anche un Hangout che coinvolge lavoratori, influencer, politici. I wwworkers si confronteranno sui temi del lavoro e delle nuove tecnologie in un format trasmesso in diretta “a rete unificata”. Il primo confronto pre-elettorale – ospitato  tramite il servizio “Hangout on air”, il videoritrovo di Google+ – vedrà la partecipazione di Stefano Quintarelli (Scelta Civica con Monti per l’Italia) e Antonio Palmieri (responsabile Internet e nuove tecnologie PDL). Interverranno Andrea Di Benedetto (Presidente Giovani Imprenditori CNA), Riccardo Luna (Che Futuro) e quattro wwworkers provenienti da ogni angolo d’Italia.

 

La diretta sarà trasmessa “a rete unificata” giovedì 31 gennaio dalle ore 15 su Wwworkers.it, su Altratv.tv e su centinaia di web tv e media digitali mappati dal network. In live streaming anche sui grandi network editoriali. #wwworkers l’hashtag per twittare in diretta. I portali e le web tv che vorranno aderire embeddando il player sul proprio portale potranno richiedere il codice via mail a info@altratv.tv. Wwworkers è un progetto sostenuto da Google e in media-partnership con Nòva24, Rainews e Metro.

 

Altratv.tv® è l’osservatorio italiano sulle web tv e sui media posizionati in rete. Attualmente mappa 642 antenne, oltre 30 media universitari e 815 media locali. Dal 2010 è anche network: propone dirette “a rete unificata” trasmesse dalle web tv aderenti e dai network editoriali grazie ad uno stesso codice di trasmissione

Commenti

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.