Vai direttamente a:

Palmieri autore del “Manifesto per la pace”

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 10 novembre 2001 | RASSEGNA STAMPA

Giornale di Cantù del 10 novembre 2001

E’ l’ideatore e il coautore del “Manifesto per la pace nella giustizia”, assieme a Ferdinando Adornato e Sandro Bondi. Lui è l’onorevole Antonio Palmieri, il deputato eletto nel collegio di Cantù. Il nostro territorio, dunque, domani, sabato, sarà un protagonista di primissimo piano dell’Usa Day, la manifestazione che dovrebbe richiamare a Roma circa 20.000 persone. Una mobilitazione voluta contro il terrorismo per un pace giusta. Il manifesto elaborato dai tre parlamentari vuole innanzi tutto testimoniare la solidarietà dell’Italia e ricordare la ferita che il terrorismo hai inferto agli Stati Uniti l’11 settembre scorso. Ma vuole anche ribadire il totale impegno del nostro Paese a fianco degli Usa e di tutti gli Stati che fanno parte dell’alleanza mondiale contro il terrorismo.
Il documento vuole pure testimoniare al mondo islamico che non siamo di fronte a guerre di religione o a conflitti sui modelli di vita, come vogliono fra credere i terroristi, ma di fronte ad un unico odioso nemico della vita e della libertà di tutti i popoli. Quella al terrorismo è una guerra comune, che bisogna combattere con una legittima azione militare mirata, ma anche con una grande battaglia politica e culturale. Il manifesto auspica poi un’azione politica che conduca ad una pace convinta e consapevole in tutte le aree a rischio del pianeta, a partire dal Medio Oriente. Quindi viene rivolto un appello ai Governi, a cominciare da quello italiano, affinché mettano in pratica quanto deciso durante il G8 di Genova: nuova politica di programmazione economica, tecnologica e sociale nei confronti delle aree povere del mondo. L’invito è quello di andare a Roma con le bandiere italiane vicine a quelle americane, nelal convinzione che nessun bene è più prezioso della libertà.

“Sono sempre stato convinto che la politica deve essere caratterizzata da buone idee – ci ha spiegato Palmieri – E questa mi sembra una buona idea, ma anche coerente con il mio passato, la mia storia, la mia cultura. Sono contento anche delle adesioni raccolte da questo manifesto”.
All’appello hanno infatti aderito intellettuali di culture e sensibilità diverse come Gianfranco Pasquino, Sergio Castellitto, Pupi Avati, Piero Cascella, Enrico Ruggieri, Antonio Socci, Stefano Zecchi, Giuliano Cazzola. L’appello può essere firmato anche da qualsiasi cittadino: basta mandare un’e-mail al sito del parlamentare canturino: www.antoniopalmieri.it.
Anche Forza Italia di Como ha aderito all’Usa-Day. A Roma sono andati circa un centinaio di comaschi, con i due pullman organizzati dagli azzurri lariani.

Commenti

Commenti Commenti (0) |

Nessun Commento »

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Tecnologia Solidale
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.