Vai direttamente a:

Forza Italia: non solo banner

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 20 giugno 2001 | RASSEGNA STAMPA

PuntoCom del 20 giugno 2001

Caro Direttore,

il titolo “Berlusconi al Governo anche grazie alla Rete”, dello scorso 12 giugno, è sicuramente azzeccato: tuttavia questo risultato non è dovuto unicamente alla nostra imponente campagna banner, perché essa è stata la ciliegina sulla torta, il completamento di una presenza on line che si è sviluppata da luglio 2000, con una polifonia di interventi che riassumo di seguito.

Fin dall’inizio della campagna affissioni, nel nostro sito (www.forza-italia.it) abbiamo proposto la versione virtuale dei poster 6×3 e relativo banner, scaricabile e diffondibile in Rete. Nella prima fase della campagna il nostro piano prevedeva di utilizzare Internet in modo complementare alla campagna off line: in quest’ottica abbiamo trasmesso in diretta on line le principali giornate evento della nostra campagna elettorale.

Dalla metà di settembre cominciarono ad arrivare via e-mail i primi manifesti taroccati. Abbiamo prontamente reagito nell’unico modo possibile: esponendoli nel nostro sito e organizzando un concorso (durato da ottobre 2000 a metà febbraio 2001) di cui hanno parlato tutti i media italiani e anche all’estero. Oggi nel nostro sito è possibile vedere i tre manifesti vincitori e la riproduzione del premio (la statuetta del Berluskaiser), consegnato dalla giuria di “tartassati dalla satira” (composta da Peppino Prisco, Emilio Fede e Adriano Galliani) e dal presidente Berlusconi sabato 28 aprile ad Arcore.

A partire da febbraio 2001, su tutti i nostri manifesti abbiamo messo l’indicazione del sito www.votaberlusconi.it. Non era un nuovo sito (l’indirizzo punta al nostro sito istituzionale) ma votaberlusconi.it manifestava un uso comunicativo e non burocratico del nome del sito; indicava che nel nostro sito si potevano trovare approfondimenti sui temi proposti dai manifesti; preannunciava il nuovo sito, che sarebbe andato on line il primo di marzo. In quella data siamo partiti con un sito totalmente nuovo, che sarebbe diventato il punto di riferimento in Internet per tutti i candidati della Casa della Libertà. Un portale verticale della politica di centrodestra italiana e nel mondo, un sito informativo, interattivo, mobilitante, nel quale – unendo insieme i principi del viral e del permission marketing – ogni visitatore trovava (e trova tuttora) numerose possibilità per diffondere i nostri documenti fuori dal sito, nella Rete.

Il piano della nostra campagna elettorale prevedeva di concentrare nell’ultima settimana una serie di grandi eventi on line e così è stato: domenica 6 maggio abbiamo pubblicato on line (ed era reperibile solo lì) il nostro Piano di governo per la legislatura. Mercoledì 9 maggio abbiamo pubblicato il Contratto con gli italiani firmato da Silvio Berlusconi a “Porta a porta” la sera precedente. Lunedì 7 maggio molti Tg hanno aperto con l’immagine della nostra homepage: il giorno dopo quasi tutti i quotidiani hanno fatto lo stesso. Per quattro giorni noi abbiamo avuto (tra le 8 e le 24.00) una media di 100 computer al secondo (36.000 all’ora) che si connettevano al sito, creando un traffico elevatissimo. Come testimonia anche la ricerca di Jupiter pubblicata da Il Sole 24 ore, nella settimana precedente le elezioni quasi il 25% dei naviganti che sono andati nei siti di politica sono venuti nel nostro sito.

In contemporanea a questi eventi “autoprodotti” è partita la nostra campagna banner e di newsletter sponsorizzate, che ha avuto le dimensioni ricordate nell’articolo del 12 giugno.
In conclusione, credo si possa dire che Silvio Berlusconi sia andato al Governo “anche grazie alla Rete” perché per la prima volta in Italia noi abbiamo fatto una campagna elettorale on line pienamente integrata con la campagna tradizionale e insieme una campagna che ha proposto iniziative peculiari per Internet, giovandosi del mirroring fatto dai media tradizionali.

Cordialmente,

on. Antonio Palmieri
Responsabile Internet Forza Italia

Commenti

Commenti Commenti (0) |

Nessun Commento »

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Tecnologia Solidale
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.