Vai direttamente a:

Appello per l’Usa-Day: unire le due bandiere

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 8 novembre 2001 | RASSEGNA STAMPA

La Provincia di Como del 8 novembre 2001

Hanno lanciato un «manifesto per la pace nella giustizia» con l’obiettivo di coinvolgere quanti più cittadini in quella che, sabato, dovrebbe essere una manifestazione contro il terrorismo ma per arrivare a un mondo dove la convivenza pacifica sia la regola. A sottoscriverlo sono stati tre deputati, tra cui il “comasco” Antonio Palmieri.

Con lui, in calce al documento, spiccano le firme del presidente della Commissione cultura Ferdinando Adornato e quella di Sergio Bondi. Ma la vera novità del documento, che è stato sottoscritto anche da diversi uomini di cultura provenienti dalla sinistra come Gianfranco Pasquino e Renzo Foa, oltre che – tra gli altri – da Pupi Avati, Sergio Castellitto e Stefano Zecchi, per fare solo alcuni nomi. Il manifesto per l’Usa Day vuole testimoniare che non si è di fronte a una guerra di religione, quanto piuttosto di fronte a un unico, odioso, nemico della vita. In quello che è un appello ai cittadini, l’obiettivo «è ritrovarsi con le nostre bandiere vicino a quelle americane per trasmettere ai più giovani la convinzione che nessun bene è più prezioso della libertà».

«Metteremo anche questo appello nel mio sito Internet (www. antoniopalmieri. it) – annuncia Palmieri – affinchè chi voglia aderire, ogni semplice cittadino, possa farlo con una e-mail».

Commenti

Commenti Commenti (0) |

Nessun Commento »

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Tecnologia Solidale
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.