Vai direttamente a:

Forza Italia e il web. Intervista all’Adnkronos

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 11 Dicembre 2013 | Prima Pagina

” Serve tanto lavoro, tanto tempo e tanta pazienza. La nostra è una campagna permanente di ascolto e di risposta. Perché è nella capacità di risposta che si esercita la leadership, quella del leader e quella, ugualmente preziosa, del
singolo: dal militante al capogruppo…”. A parlare è il deputato Antonio Palmieri, l’ uomo Internet di Forza Italia, mente della rivoluzione digitale del partito.

L’ esponente azzurro spiega all’ Adnkronos la strategia on line  per affrontare ogni sfida elettorale, dando la caccia a indecisi,  astenuti e delusi dai grillini.
La linea di azione è quella tracciata da Silvio Berlusconi: ” La realtà viene sempre prima della  comunicazione, ci vogliono gli ingredienti giusti. Vale a dire: un candidato premier credibile e un programma chiaro, concreto e  comprensibile da tutti. Cosi’ nessuna sfida è impossibile” e la  grande rete potrà trasformarsi in un’ ”efficace” arma per conquistare voti. ”
Se Fi avrà queste caratteristiche -spiega Palmieri- possiamo  tornare a vincere e non ho dubbi che ce la faremo. Soprattutto oggi,  in un sistema che di fatto è quadripolare: polo dell’ astensione,  centrodestra, la sinistra e i grillini. Da qui l’ invito del nostro presidente a erodere i due poli contendibili, quello degli  astensionisti e quella parte dell’ elettorato grillino, che si sente deluso da noi. Se poi ci aggiungiamo la forza e il carisma di quel  ragazzo di 77 anni che ci guida, cioè Berlusconi, allora si puo’  fare”

Palmieri spiega il meccanismo che prepara l’ informazione on line e produce consensi sul web. ” Il web è il luogo principe delle relazioni. Ognuno deve fare la sua parte: noi esperti del settore e i fan, il militante o il parlamentare.C’è bisogno del contributo di tutti per intercettare il maggior numero di elettori. I primi a farlo siamo noi. Cerchiamo di fornire ai nostri
eletti e sostenitori documenti piu’ analitici, come  “Il Mattinale”, o documenti più sintetici, adatti alla viralità on line, come infografiche e twitter”.

Roma, 10 dicembre Adnkronos

Il segreto della comunicazione Internet?
” Creare sul web l’ equivalente del ” passa parola” o dell’ incontro fisico, che può avvenire in strada e nei gazebo”, assicura il deputato FI che aggiunge: ” Noi ascoltiamo la nostra gente tramite ” Spazio azzurro”, la pagina Fb e “Forza Silvio”. Da questo ascolto nasce la nostra risposta e la mobilitazione, che porta a iniziative fuori, tutto qui”.

Commenti

Commenti Commenti (2) |

2 Commenti »

  1. anna maria baldocchi scrive

    Accogliamo il nuovo anno con un sorriso, il brindisi per tutti noi. L’augurio che in questo 2014 non ci siano più politici che, per non perdere le poltrone, pugnalano alle spalle anche coloro ai quali devono tutto, che cessi l’invidia verso un imprenditore di successo entrato in politica non per denaro, ma solo con l’entusiasmo di lavorare per la nostra Italia. Che in questo nuovo anno FI sconfigga il partito delle tasse ed abbia il successo che merita.

    31 Dicembre 2013 | #

  2. Francesco Tarallo scrive

    Caro Antonio va bene il web, ma non tutti diciamo circa il 60% delle persone non solo non sa come utilizzare internet, ma non legge neanche più i giornali, allora mi chiedo; questo strumento e quindi rivolto ad una minoranza? Certo tu non sei il responsabile dell’intera comunicazione di FI, la domanda è: a chi rivolgersi per far capire che anche i manifesti possono darci una mano a far capire alla gente la posizione di FI su ogni nefasta legge che passa in parlamento è nociva alla salute dei cittadini? Ti prego di meditare e dare risposta

    23 Dicembre 2013 | #

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Tecnologia Solidale
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.