Vai direttamente a:

C’è un popolo on line che sta con Berlusconi

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 14 dicembre 2009 | Prima Pagina

Anche in Italia da tempo internet è il luogo di una battaglia politica permanente, che coinvolge milioni di cittadini.
C’è chi usa lo spazio della rete per seminare odio nascondendosi dietro lo schermo e la tastiera, ma c’è anche un grande popolo che è solidale col presidente Berlusconi.

 

Il premier può contare su Forzasilvio.it, il suo network ufficiale che conta 218.000 adesioni, oggi inondato di messaggi di solidarietà. Tutti i messaggi inviati tramite Forzasilvio.it – al quale si accede tramite registrazione – saranno consegnati direttamente al presidente Berlusconi, non appena le condizioni lo consentiranno.

Spazio Azzurro, il forum del sito nazionale www.pdl.it , riceve in media 10-12 messaggi al minuto di sostegno.

Da questa mattina il presidente Berlusconi è informato di questo grande affetto nei suoi confronti anche on line e che cresce di ora in ora, anche ai gruppi spontanei sorti su Facebook.

 

Il sito www.governoberlusconi.it , Forzasilvio.it e il sito del Popolo della Libertà www.pdl.it   sono una presenza costante in internet, che non fa notizia ma che ogni giorno è impegnata a ricevere e diffondere le informazioni sull’attività del governo Berlusconi, superando “la distanza fra quello che il governo fa e quello che il popolo viene a sapere per colpa della disinformazione dei giornali e della tv”, come ieri auspicato dal premier.

Tocca alla sinistra ora fare i conti con i frutti di una semina quotidiana di odio, che in internet si propaga istantaneamente. Ciò coinvolge una minoranza che sembra molto più grande di quanto non sia in realtà perchè i media ne amplificano le azioni, proprio come avviene per le manifestazioni di piazza. Però è una minoranza che gode della benevolenza della sinistra, compresi coloro che oggi biasimano i gruppi pro Tartaglia, e che invece invocano la censura se le vittime di questi gruppi on line si lamentano.
La sinistra deve smettere di confondere la libertà di espressione con la libertà di insulto e di odio, non solo oggi, perchè troppo facile, ma ogni giorno. Questo è il modo per rendere internet un vero luogo di discussione.

Commenti

Commenti Commenti (3) |

3 Commenti »

  1. annamaria scrive

    Auguri presidente.
    appena torna a lavorare si ricordi che migliaia e migliaia di cittadini azionisti alitalia sono da qualche tempo piu’ poveri grazie alle sue scelte. l’avere venduto alitalia a cai e’ stato un bene forse per cai ma non certamente per i piccoli azionisti che avevano investito in alitalia. lei dira’, pazienza un’altra volta non investite in titoli azionari sopratutto dello stato. grazie per il consiglio presidente, peccato che sempre lei 2 anni fa’ circa disse…salveremo gli azionisti alitalia saremo i primi a salvare gli azionisti…se salvare significa dare tra 3 anni un quinto della media del valore di ciascuna azione posseduta dagli azionisti cioe’ 0.27 invece di 1.35…beh! non c’e’ da aspettarsi molto da lei, presidente. comunque auguri e si riprenda del tutto che ci sono le amministrative alle porte e li’ sa’ non dovrebbe esserci violenza ma solo giustizia. grazie

    18 dicembre 2009 | #

  2. aurim scrive

    Certo in coda agli attacchi arcinoti portati dai giornali di sinistra, nazionali e non, e dalle correlate televisioni, proseguendo per le rivendicazioni della di Lui ex signora, si pensava che il fondo fosse stato toccato, ed invece no, si prosegue nella speranza che l’uomo venga in qualche modo, sia lecito o no, ABBATTUTO, per chiarire meglio fatto cadere, mandato a casa, in barba al volere degli elettori che dovrebbe essere sovrano. In effetti in giro si mormora che se morisse, magari cadendo con l’aereo, magari in un incidente ed in fine attraverso le pallottole per ora inviategli da qualcuno per posta, farebbe un piacere a molti. Questo è uno stralcio di un articoletto scritto sul giornalino di del mio quartiere nel mese di Agosto. Ora ci siamo andati abbstanza vicino alla elimina zione fisica del nostro Premier e siccome non c’e due senza tre da adesso in poi il coraggioso Silvio, perchè per tutti noi affettuosamente è Silvio, limiti al massimo i bagni di folla anche se sarà difficile per Lui mandarla giù. AUGURONI

    15 dicembre 2009 | #

  3. Nicolò Bosco scrive

    Ottimo articolo Onorevole, siamo tanti e siamo infuriati per l’accaduto. Il noto social Network ‘Facebook’ dovrebbe accertare l’identità dei propri iscritti con un sms o qualcosa del genere, affinchè si abbia traccia di chi forma gruppi di ‘associazione per delinquere’ su internet, sfruttando la notorietà dello stesso social network. Saluti

    14 dicembre 2009 | #

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Protected with SiteGuarding.com Antivirus
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.