Vai direttamente a:

Troppi cinque in condotta?

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 2 marzo 2009 | Prima Pagina

L’enfasi data dai media all’alto numero dei cinque in condotta nelle pagelle del primo quadrimestre non la capisco. Vuol dire che questo risultato conferma l’emergenza educativa e dunque la necessità di uno strumento (il voto in condotta che fa media e decide la bocciatura nei casi più gravi) che cerco non esaurisce il problem ma almeno lancia un chiaro segnale a famiglie e alunni?

Commenti

Commenti Commenti (5) |

5 Commenti »

  1. Giovanni scrive

    E’ giusto che la condotta venga giudicata ed è sicuramente la parte più importante sulla formazione di un ragazzo. Ma negli Istituti scolastici spesso i nostri ragazzi trovano dei docenti, sepur laureati non preparati sulla psicologia dell’infanzia e quindi spesso non hanno dei requisiti appropiati per l’insegnamento dei nostri ragazzi.

    21 marzo 2009 | #

  2. Angela scrive

    …o magari perchè i parametri di giudizio il ministero li ha inviati DOPO gli scrutini del primo quadrimestre e gli insegnanti si sono accorti tardi di avere applicato in senso restrittivo il voto in condotta, dandolo anche per dei semplici ritardi reiterati oltre le 4 volte?

    10 marzo 2009 | #

  3. Pasquale scrive

    sono d’accordo però non dimentichiamo che i 5 in condotta sono diventati un strumento per minacciare gli alunni(e proprio per questo motivo messi a chiunque, ho sentito di alunni che li hanno ricevuti poichè hanno fatto troppi ritardi) , da quella classe di insegnanti sempre più frustrata.

    5 marzo 2009 | #

  4. Luciano Baroni scrive

    Per ritornare ai 5 in condotta. Sono sicuro che ne sarebbero fioccati molti di più (ecco che dalla pioggia si passa alla neve) se una parte di insegnanti non avesse creduto, così agendo, di «fare un favore» alla Gelmini.
    A questi insegnanti, glielo diamo un bel 4 in condotta?

    Questo è il finale di un articolo dell’ex insegnante Marcello D’Orta : qualcuno pensa in modo diverso ?

    Io NO.

    Ciao, Antonio, buon lavoro.

    2 marzo 2009 | #

  5. libertfighter scrive

    Sono d’accordo.

    2 marzo 2009 | #

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Tecnologia Solidale
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.