Vai direttamente a:

Tecnologia solidale: il lato “B” della tecnologia

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 6 luglio 2012 | Prima Pagina

Lunedì 9 luglio 2012 alle ore 10 Camera dei Deputati “Sala del Mappamondo” – Piazza Montecitorio – Roma si terrà il convegno “Tecnologia solidale. La tecnologia che migliora la vita delle persone”, che ho organizzato con il BITeB, Banco Informatico Tecnologico e Biomedico.

In questi ultimi mesi si è fatto un gran parlare di “agenda digitale” e degli effetti benefici che può avere sul PIL e sull’occupazione. C’è però un altro aspetto dell’agenda digitale che nessuno considera: il modo in cui la tecnologia rende migliore, cioè più umana, la vita quotidiana delle persone in difficoltà e facilita l’azione di quanti si prodigano accanto a loro.

La prima edizione di “Tecnologia solidale” vuole mettere al centro il lato B, vale a dire il lato “buono”dell’agenda digitale. Un aspetto inedito ma non meno importante e coinvolgente per la vita di milioni di persone.

Programma:

Apertura lavori: Maurizio Lupi, Vicepresidente Camera dei Deputati
Coordina i lavori: Antonio Palmieri, Deputato, Commissione cultura

Prima sessione:
Non profit e imprese tecnologiche: una alleanza che fa crescere tutti

Partecipano:
Stefano Sala, Presidente BiteB
Roberta Cocco, Direttore CSR Microsoft
Dara Westling, Vice President Development TechSoup Global
Angelo Villani, Responsabile Progetto San Paolo Social Network
Maria Cristina Farioli, Director Business and Innovation Development IBM
Saverio Tridico, Direttore Affari Pubblici e Legali Vodafone Italia

Seconda sessione:
La tecnologia solidale possibile: esperienze e iniziative che migliorano la vita

Apertura sessione:
Mario Calderini, Consigliere del Ministro dell’ Istruzione, Coordinatore del gruppo di lavoro Smart Communities nella cabina di regia per l’Agenda digitale.

Partecipano:
Roberto Scano, International Webmaster Association, Consorzio W3C
Stefano Epifani, Fondatore e Chief Editor Techeconomy.it
Giambattista Parigi, Presidente Centro per la Cooperazione Internazionale – Università di Pavia
Roberto Bonu, Presidente Web Italia onlus
Ivan Venturi, Presidente Ticonblu
Roberto Vitali, Villageforall.it
Roberto Basso, Fabrizio Trentin, Fondatori Shinynote.com

Chiusura lavori:
Antonio Tajani, Vicepresidente della Commissione europea, Commissario europeo per l’Industria e l’Imprenditoria

Commenti

Commenti Commenti (1) |

1 Commento »

  1. anna maria baldocchi scrive

    La Giunta Toscana nella persona del Presidente Rossi Enrico molto attento alle esigenze dei suoi concittadini attua un prelievo fiscale coatto di denaro pubblico per, ignorando la manutenzione degli edifici scolastici, incrementare il suo bacino elettorale a mezzo del gay pride (è notorio l’interesse dei toscani verso il mondo LGBT). Invece bisognerebbe, per esempio, cogliere l’occasione, per indirizzare l’erario pubblico alla manutenzione scolastica. Ciò che sembra strano è che il sindaco di Viareggio, in teoria contrario, va coerentemente con le proprie idee a rendersi oratore e protagonista al gay pride affiancato da Rossi ecc. Tutto questo denota come la Giunta Toscana sia attenta ai bisogni dei toscani e come Viareggio, nella persona del sindaco, sia molto attento alle esigenze vitali dei viareggini che non aspettano altro che pagare il gay pride!

    8 luglio 2012 | #

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Protected with SiteGuarding.com Antivirus
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.