Vai direttamente a:

Dopo Veltroni, chi? E che cosa?

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 19 febbraio 2009 | Prima Pagina

Ieri sera ho ascoltato integralmente la conferenza stampa di addio di Veltroni alla guida del PD. Nonostante le sue incertezze e debolezze e quell’antiberlusconismo ideologico al quale ha ceduto nel suo intervento, resta la “gratitudine” per la scelta di aver rotto l’Unione, sbloccando il sistema politico basato su coalizioni forzate e la domanda su cosa ne sarà del PD. L’Italia ha bisogno di una forza di sinistra forte, davvero democratica, non giustizialista, che sappia unire le forze con l’altra parte per il bene del Paese. Ciò che Veltroni non è riuscito, non solo per colpa sua, a realizzare. Spero che il suo successore non riporti indietro le lancette dell’orologio della sinistra…

Tags: ,

Commenti

Commenti Commenti (0) |

Nessun Commento »

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Protected with SiteGuarding.com Antivirus
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.