Vai direttamente a:

Dalla posta per me/Silvio, basta cagnara, lavora per noi

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 5 novembre 2010 | Prima Pagina

Ho ricevuto questa mail da Giovanni.

Illusstssimo Onorevole.

Io personalmente la penso come in nostro Presidente

Vorrei però che Lei portasse a Silvio il messaggio che la gente si sta stufando delle sue uscite!!!  Lasci gli altri a fare cagnara, Lui pensi a fare quello che meglio sa fare, cioè gestire l’Azienda Italia come Mediaset!!!

Non so se Lei riferirà o meno questo mio sfogo , però avrei molto piacere di sentire Silvio per comunicare direttamente a Lui Le vibrazioni che vengono dalla gente.

A proposito di fini e dei finiani , non ci sono parole sufficienti per rendere il disappunto sulla vicenda.

Se ha modo di sentire il sig. rosso , eletto in Piemonte anche dal mio voto, lo mandi a stendere da parte mia.

Grazie e buon lavoro

LA MIA RISPOSTA E’ IL PRIMO COMMENTO

Commenti

Commenti Commenti (8) |

8 Commenti »

  1. mafalda scrive

    Per me la costituzione ,va modificata su diversi punti troppo vecchia per i tempi attuale tutto deve funzionare ,a tempo con i passi sembra troppo personale in alcuni punti .fatta aposta non per il popolo ma per alcuni signori di turno

    22 novembre 2010 | #

  2. mafalda scrive

    le cose vanno fatte con equilibrio e calma ,riflessione ,credo che nessuno oggi possa avere gli strumenti ,la forza di resistensa ,come la sta dimostrando SILVIO BERLUSCONI ,il popolo deve solo avere pazienza e aspettare non è facile il ruolo che possiede BERLUSCONI ,tutti contro lui ,ma si sapeva ,dunque ,caro PALMIERI tutte le iniziative sono positive anche la sua ,se va fatta per il bene comune ,andiamo avanti ,viva la nostra ITALIA viva SILVIO ,purtroppo non posso essere presente il 20.10.2010 a MILANO per me è troppo lontano ,grazie per l”invito ,alla prossima .

    22 novembre 2010 | #

  3. Francesco Tarallo scrive

    Caro onorevole, sono d’accordo con chi dice basta! Berlusconi lavori per noi. E’scandaloso tutto quello che succede in RAI, noi paghiamo il canone e tantissimi di sinistra che conosco personalmente non solo non lo pagano, ma si divertano anche a sfotterci. Dico basta, il governo ha la possibilità di mandarli a casa, facendo una prima cosa, ABOLIRE il canone RAI da subito, perchè è una tassa e quindi nei poteri del CDM toglierla,almeno i cittadini tutti, potranno almeno godere dei 109 euro l’anno. Dirà che è poca cosa, non direi, perchè dobbiamo accettare la sfida lanciata da un certo Bocchino che è la privatizzazione della RAI, mentre il Barbareschi dice di no, solo perchè è un produttore che lavoro molto con questa azienda. Facciamo almeno vedere che non abbiamo nessuna paura di privatizzare questa azienda e lasciamo che i Santoro, i Fazio, i Floris e adesso i Saviano che è alle stragua dei camorristi, paghino di tasca loro i programmi che vogliono mandare in onda. Basta con le mediazioni di Letta, siamo stufi e se non fate almeno queste cose, beh sarà difficile prendere i voti, quello mio sarà certamente di astensione.

    10 novembre 2010 | #

  4. eugenio scrive

    stink condivido quello che dici. il sig. on. silvio berlusconi dovrebbe essere una persona integerrima visto la carica che ricopre e non vuole lasciare, e non portarsi puttane e simili a casa, ma tenere un esempio irreprensibile. in quanto alla magistratura che continua a rompergli le balle che vada a farsi giudicare se è vero che non ha peccati da scontare, ma mi sembra che non sia così. pensate bene a prendere le difese prima di conoscere i capi di imputazione. sapete una cosa? a me nessun giudice mi rompe i coglioni perchè non ho fatto niente di illecito.

    7 novembre 2010 | #

  5. aurim scrive

    Anche se i padani hanno definito indecente il comportamento del Presidente, ormai siamo fuori tempo massimo. Bisogna far giungere a Silvio Berlusconi che il fango non si è formato da solo e che quindi è meglio, come per quella cosa che puzza più la giri, evitare da ora in poi a crearne altro e mettersi in riga. Lui ci rappresenta tutti e quindi si deve moderare sennò resterà solo, anche se fino ad ora lo abbiamo supportato ed ancora lo facciamo, non si potrà tirare ancora per polto la corda, e mi dispiace dire queste cose, ma penso che sia ora di finirla o passare la mano, per esempio alla On.le Santanchè?

    6 novembre 2010 | #

  6. stink scrive

    Il sito dei Giovani Padani ha definito “indecente” il comportamento del Presidente.
    Vista la situazione, per il bene del centro-destra, non è il caso di fare un passo indietro e di pensare a una nuova leadership, magari una figura dal comportamento pubblico e privato inappuntabile?

    5 novembre 2010 | #

  7. zoilo scrive

    Caro onorevole, prendo lo spunto per inviarLe un pezzo che spero vorrà pubblicare a commento. Zoilo Spinella
    Comizio di un candidato a cui sta a cuore la Costituzione
    Cari amici elettori,
    vi ho qui riunito per chiedere il vostro voto per essere eletto alla Camera dei deputati.
    Vi ho chiaramente espresso la mia posizione politica e precisato lo schieramento e la lista cui aderirò.
    Vi ho illustrato il programma che insieme agli altri candidati abbiamo redatto e su cui mi impegno a lavorare affinché tutto il Parlamento nel corso delle prossima legislatura adotti i provvedimenti più adatti a realizzarlo.
    Voi conoscete la mia rettitudine e la mia forte volontà di operare per il bene del Paese.
    Vi chiedo quindi di votarmi e spero che i voti siano sufficienti a farmi eleggere per conseguire i risultati che ho promesso di raggiungere.
    Ma è pur vero che una volta eletto, in ossequio alla costituzione, eserciterò le mie funzioni senza vincolo di mandato (art. 67) e detto in parole povere, agirò come cazzo mi pare.
    Quindi non escludo che durante la legislatura possa cambiare schieramento e partito, contribuire a realizzare un programma legislativo diverso da quello promesso a voi elettori, operare per far cadere il governo anche se avevo inizialmente votato la fiducia.
    Questa è una facoltà che la Costituzione mi garantisce e intendo avvalermene, perché altrimenti potrei considerarmi un deputato che non rispetta la Carta fondamentale.
    Voi sapete che tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.
    E’ vero anche che I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle, con disciplina ed onore,(art. 54), ma è chiaro che la valenza di tale norma non è commisurabile a quella che mi permette di operare senza vincolo di mandato.
    Infatti tale norma non prevede l’insana ipotesi delle dimissioni come eventuale punizione.
    Cosa volete che sia mantenere la promessa elettorale o rispettare la disciplina di partito o del gruppo parlamentare, cui si è aderito volontariamente; che significato può avere l’onore di fronte alle esigenze della politica e al suo naturale evolversi; tutto scorre e “disciplina e onore” sono categorie ormai obsolete e ottocentesche.
    Quindi con la massima schiettezza vi dico: votatemi; poi, nel corso della legislatura, penserò come orientare il mio voto in Parlamento.

    5 novembre 2010 | #

  8. Antonio Palmieri scrive

    Caro Giovanni,

    condivido il suo suggerimento e anche il premier. Infatti già oggi il consiglio dei ministri attiverà il primo punto dei cinque del patto di legislatura, con un decreto legge e un disegno di legga su sicurezza e immigrazione.

    Nei prossimi giorni avremo il decreto per lo sviluppo, con 6-7 miliardi da investire nei vari settori, a partire da scuola, università e ricerca.

    Entro fine mese altri decreti sul federalismo fiscale completeranno l’iter parlamentare e dovrebbe essere presentato il disegno di legge di riforma della giustizia. Inoltre continueranno i lavori del tavolo con le parti sociali per la riforma del sistema tributario.

    Tutto questo va nella direzione da lei auspicata…

    Grazie per l’attenzione. Buona giornata.
    Antonio Palmieri

    5 novembre 2010 | #

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Protected with SiteGuarding.com Antivirus
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.