Vai direttamente a:

DALLA POSTA PER ME/ A chi darò il mio voto per Milano

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 9 maggio 2011 | Prima Pagina

Ho ricevuto questa mail ieri pomeriggio: nel commento la mia risposta

Buongiorno, io non so ancora per chi voterò e credo proprio che sarà colui il quale mi dirà che a Milano, oltre al centro, esistono anche le periferie….. N.B. Comunque non voterò a sinistra, piuttosto annullo la scheda – Auguri – Vanda Z.

Commenti

Commenti Commenti (10) |

10 Commenti »

  1. Francesco Tarallo scrive

    non vivo a Milano e quindi non posso votare ne Berlusconi, ne la Moratti, però se vivessi lì, senz’altro li voterei, anche perchè odio gli spocchiosi. Ma una cosa caro Antonio voglio dirla. Berlusconi sta commettendo un grande errore di valutazione, ne faccio un esempio: và a Napoli e ci dice che lui a questa RAI, non pagherà più il CANONE, ma lo sa che circa 60 milioni di italiani si sono rotti i c…ni a dover pagare una tassa, per di più fascista del 1936, per far tacere i giornali e radio? Possibile che non capisce, oppure devo dire che fa finta di non capire che la RAI è uno strumernto inutile per di più dannoso alla salute dei cittadini? Chje aspetta ad abolire il CANONE e privatizzarla? Lo sa Berlusconi che il deficit di questa azienda è salito a circa 400 milioni di euro, circa 800 miliardi di vecchie lire, e per far che cosa, se non quello di arricchire i SANTORO, I FAZIO, LA DANDINI, I FLORIS E I CELENTANO E BENIGNI? Non ha ancora capito che se non cimette subito mano, questi lo trascineranno all’inferno? Possibile che nessuno di voi, ha il coraggio di dire al Cavaliere che il suo elettorato, più quello del centrosinistra glielo chiede? Lo sa, oppure no Berlusconi che tutti quelli che manda in televisione che di fronte al grandangolo, si perdono? Insomma, caro Antonio e mai possibile che non riusciamo mai a mettere a fuoco i veri problemi che angustano la gente? Lo sapete che siamo tutti incazzati per i costi dei partiti che sono scandalosi, ma dov’è la rivoluzione liberale tanta promessa e mai realizzata. Dimmi su quale FORUM, gli elettori possono veramente dialogare con Berlusconi, perchè potrei farti un elenco di cose serie che andrebbero fatte e mai vengono affrontate. Un altra e chiudo; ci spiegate perchè dobbiamo pagare i giornali non solo quelli indipendenti, ma sopratutto quelli di partito e che il tutto insieme costano 540 milioni di euro l’anno, e ci sputano anche addosso? Tutto questo al paese che non è mio si chiama con una sola parola MASOCHISMO

    14 maggio 2011 | #

  2. Giulio Manzotti scrive

    Ci sono vari candidati, non solo i due principali… lei mi dirà: “ma tanto non saranno eletti”…e allora? serve comunque a lanciare un messaggio importante, un conto è vincere con il 70% dei consensi, un conto è con il 50,1%; dal punto di vista politico gli equilibri sarebbero diversi e chi vince dovrebbe fare i conti con una opposizione più forte, e magari non potrebbe fare i suoi comodi come ha fatto fino ad ora.

    11 maggio 2011 | #

  3. aurim scrive

    Certo qualcuno incazzato ci sarà e va messo nel conto ma se non il centrodestra e la Moratti votare chi?

    11 maggio 2011 | #

  4. Giulio Manzotti scrive

    A quanto leggo non era necessaria la mia precisazione, visto che io non ho nascosto la mano, mentre il messaggio in cui spiegavo il mio disaccordo con quanto detto sopra, è stato cancellato.
    Spiegavo, in breve, che resto stupefatto leggere di pulizia e sicurezza proprio citando l’esempio di Corvetto, dove ho vissuto per decenni fino a 3 anni fa, e dove tutt’ora vivono ancora i miei genitori, che invece è proprio l’esempio di spocizia, delinquenza e degrado.
    Aggingevo anche che il far parte di un partito non dovrebbe esimere un politico dall’esprimere un giudizio obbiettivo, almeno davanti all’evidenza dei fatti, cosa che ormai non si trova quasi più nel panorama italiano.

    Per questo ritengo che votare la Moratti (per chi è residente a Milano) sia decisamente fuori luogo.

    Cordialmente

    11 maggio 2011 | #

  5. Giulio Manzotti scrive

    Chiedo scusa, non avevo scritto il cognome prima di inviare il post, siccome non mi piace chi lancia il sasso e nasconte la mano nell’anonimato, correggo subito.

    11 maggio 2011 | #

  6. anna maria baldocchi scrive

    Peccato non avere la residenza a Milano, sicuramente io avrei votato Berlusconi e la Moratti. Ripenso ancora con nostalgia a sabato scorso, quanta gente, quanto entusiasmo, quanti applausi, quanto calore. Anche in questi ultimi giorni sicuramente continueranno ad essere sostenuti dai più, perchè pensare di non farcela?

    10 maggio 2011 | #

  7. gioacchino scrive

    Mi dispiace, quest’anno (e forse… anche per le prossime volte sarà lo stesso)io e le mie famiglie non voteremo ne Silvio ne Letizia, e nemmeno il centrodestra siamo troppo arrabiati. ciao Gioacchino.

    10 maggio 2011 | #

  8. gioacchino scrive

    mi dispiace quest’anno (e forse per i prossimi anni sarà lo stesso) le mie famiglie non voteremo ne berlusconi ne letizia e nemmeno il centro destra siamo troppo arrabbiati ciao gioacchino.

    10 maggio 2011 | #

  9. umberto scrive

    sarò breve, Non votare la Moratti è sbagliato perché favoriremmo la sinistra sarebbe la rovina di Milano A me la Moratti non piace perché fa i suoi di interessi e prende in giro i Milanesi l’ecopass è sbagliato farla pagare a noi milanesi capisco che non abbiamo lIci allora meglio le multe ci costano di meno Poi la barzelletta che l’ecopass ha abbassato i livelli di inquinamento.certo. Ma quelli che abitano sulle circonvalazioni? quelli possono morire asfissiati

    10 maggio 2011 | #

  10. Antonio Palmieri scrive

    Gentile Vanda,

    grazie per la mail. Io sono nato e vivo in periferia, al Corvetto. So bene cosa lei mi vuol dire con la sua mail.

    Non so se ha ricevuto a casa la pubblicazione che racconta le realizzazioni dei cinque anni del sindaco Moratti. Nel farla io ho scoperto tante cose che non avevo individuato e che riguardano anche le periferie, a partire dalla pulizia e dalla sicurezza, per finire agli anziani e alle mamme. Qui può leggere la pubblicazione: http://www.letiziamoratti.it/cose-fatte

    Certo c’è ancora molto da fare. Come dice il sindaco chiudendo la pubblicazione, la città perfetta non esiste. Però ci si prova a migliorarla e anche nel programma dei prossimi cinque anni ci sono progetti interessanti per le periferie: http://www.letiziamoratti.it/programma-moratti

    Chiudo dicendole che, prima di lavorare alla campagna per Milano, anch’io pensavo che la Moratti avesse fatto due cose solo: ecopass ed Expo. Mi sbagliavo. Ne ha fatte molte altre, risolvendo questioni annose come le liste d’attesa per gli asili nido, raddoppiando gli anziani assistiti a domicilio, dando i libri di testo gratuiti per elementari e medie, costruendo la “mappa del rischio” per prevenire i reati, potenziando il verde e i parchi, e molto altro ancora…Certo l’ha fatto col suo modo, con discrezione e sobrietà, lavorando e non starnazzando o inseguendo il teatrino della politica. Per questo io la voto e la invito a fare altrettanto…

    Cordialmente,

    Antonio Palmieri

    9 maggio 2011 | #

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Tecnologia Solidale
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.