Vai direttamente a:

Crisi economica: capire l’intervento del governo

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 10 ottobre 2008 | Prima Pagina

Ti suggerisco due schede per meglio capire il decreto anticrisi economica varato dal nostro governo: per capire il cosa e il perchè… L’obiettivo è quello di dare fiducia ai risparmiatori, stabilità alle banche, liquidità per le imprese, specie le piccole e medie.

Commenti

Commenti Commenti (2) |

2 Commenti »

  1. francesco scrive

    Caro onorevole, ci conosciamo da molti anni, anche perchè ricevo con cordialita la newsletter. Sulle misure anticrisi del governo, non ho nulla da aggiungere, se non quelle di condividerle. Quello che vorrei che arrivasse al Prsidente Berlusconi sono considerazioni che lo stesso, ha in questi giorni affrontato. Abbassare le tasse. Come, quale e per chi. Tutti concordano che per fare ripartire l’economia reale, bisogna far ripartire i consumi interni. Quale migliore occassione per lei, aprire un vero forum per sentire l’opinione e il polso degli elettori del PDL? Se, mi è permesso gliene accenerei alcune. Proviamo da subito a dire a tutti i lavoaratori, che la tredicesima, non sarà tassata. (intanto questo metterebbe da subito molta benzina nel motore dell’economia) altro provvedimento che il governo dovrebbe prendere in esame è il taglio del IRPEF di solo pochi punti. Questo produrebbe un beneficio economico per i lavoratori, e taglierebbe le gambe all’opposizione e al sindacato. Con gradualità bisogna tagliare l’IRAP(tanto la Corte Europea, quando si pronuncerà, sarà un altro bgno di sangue, grazie ha questa iniqua tassa della sinistra), ma darebbe ossigeno alle piccole e medie aziende, ritenendo che questo provvedimento dovrebbe, nella prima fase aiutare queste centinaia di migliaia di imprenditori, nostra spina dorsale non solo economica, ma anche elettorale.Ultima per favore toglietoci il canone RAI. non capisco cosa si aspetta. Vi siete mai reso conto che ormai in Italia, anche gli extracomunitari hanno il digitale terrestre? Circa il 70% usano la parabola e programmi come Mediaset Premium e Sky, senza parlare di internet? Risponda se vuole alla domanda; perchè dobbiamo continuare a pagare contratti milionari a coloro che continuano a sputarci addosso, che deformano l’informazione e creano divisione nel Paese.
    Poche cose onorevole, ma queste sono le cose che l’uomo della strada vorrebbe vedere risolto. Cordiali saluti

    20 ottobre 2008 | #

  2. Emiliano Renna scrive

    L’intervento del Governo e dell’intera Europa è stato giusto. Se non si fosse \realizzato, tra un pò di tempo avremmo visto i nostri giovani emulare i ragazzi della Lehman Brothers, intenti a liberare i posti di lavoro con scatoloni al seguito. Quello che non capisco è l’aiuto spropositato alle banche, che da soggetti privati dovrebbero far quadrare i propri bilanci senza alcun aiuto. Loro speculano in borsa ed investono in maniera azzardata e poi devono essere i cittadini a pagare in termini di aiuti statali i loro danni. E se un italiano non adempie ad un pagamento? La banca azzanna al collo l’utente e pignora i suoi immobili in tempi strettissimi. Ha fatto bene Berlusconi ad evitare un eccessivo intervento statale, infatti l’Italia è tra i meno esposti in temi di aiuti per fronteggiare la grave crisi. Bisogna rinegoziare i mutui( come richiesto da Tremonti) e incominciare ad inviare messaggi chiari alle banche. Per il resto aspettiamo l’evolversi di questo terremoto.

    14 ottobre 2008 | #

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Protected with SiteGuarding.com Antivirus
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.