Vai direttamente a:

Chi è fermo da sei mesi?

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 27 gennaio 2011 | Prima Pagina
Così commenta Elisabetta T. in www.forzasilvio.it:
Non è che il Governo è fermo da sei mesi. Sono i media che da 6 mesi e più non danno voce adeguata e stabile all’azione di governo. Il Paese che va avanti dovrebbe stare ogni giorno in prima pagina e non la spazzatura mediatica di queste inchieste assurde.

Condivido…

Commenti

Commenti Commenti (9) |

9 Commenti »

  1. anna maria baldocchi scrive

    Il Presidente della Repubblica dopo mesi, finalmente, ha dato il Suo imparziale parere sul Presidente della Camera. Il ruolo istituzionale di Fini è incompatibile con quello di capo di un partito. Napolitano sta pensando alle votazioni anticipate. Mi domando, ma voglio sperare che non sia così, se potesse essere una trappola per evitare le riforme sul federalismo e la giustizia ora che Berlusconi ha allargato la maggioranza, oppure se veramente secondo Lui, è la cosa migliore da fare tenendo presente della incredibile situazione venutasi a creare.

    30 gennaio 2011 | #

  2. anna maria baldocchi scrive

    Il Presidente della Repubblica dopo mesi, finalmente, ha dato il Suo imparziale parere sul Presidente della Camera. Il ruolo istituzionale di Fini è incompatibile con quello di capo di un partito. Mi domando, ma voglio pensare che non sia così, se potesse essere una trappola per evitare le riforme sul federalismo e la giustizia ora che Berlusconi ha allargato la maggioranza.

    30 gennaio 2011 | #

  3. Fort scrive

    Certo che essere completamente irresponsabili, vivere in “area sbaglio io e paghi tu” nonostante un referendum con esito a maggioranza bulgara che ne chiedeva la responsabilità civile, è un bel vivere in una boccia di vetro infrangibile. Speriamo che il PDL riesca a rompere questo vetro.

    30 gennaio 2011 | #

  4. aurim scrive

    Comunque oggi ho consigliato al Premier, tramite Forza Silvio.it di andare dai giudici e sbugiardare tutti quelli/le che lo accusano, magari anche con la spada sguainata. Lui ne ha la forza e la capacità. Senza dimenticarsi però di innescare la famosa riforma della Giustizia che fino ad ora si è solamente invocata, anche da lui.

    29 gennaio 2011 | #

  5. anna maria baldocchi scrive

    Nessuno può credere nell’onestà intellettuale dei componenti di un Organo parte di un sistema dove si dice tutto e il contrario di tutto. L’apparato giudiziario decide sopra a tutti , esattamente come un tribunale di inquisizione. E i buffoni di turno esultano pure: ignoranti e imbroglioni. Voglio proprio sperare che questa situazione finisca al più presto con la vittoria del Premier.

    28 gennaio 2011 | #

  6. marco scrive

    Gentile on. Palmieri,

    Anzitutto, mi permetta di complimentarmi: apprezzo questo blog, uno dei pochi spazi che non opera un filtraggio di commenti, e pubblica anche i meno generosi, così da dare voce -come è giusto che sia- anche alle critiche. E mi auguro ci sia uno piccolo spazio anche per la mia.

    Credo non sia corretto giocare con l’inteliggenza delle persone. E’ sotto gli occhi di tutti, al di là delle indagini di concussione e prostituzione minorile, che dovranno poi essere accertate dalla magistratura- il premier ha confermato di organizzare delle feste nella sua villa di Arcore, di pagare queste donne (beneficienza), molte delle quali fanno il mestiere più antico del mondo. Lo ha detto lui stesso. E’ questa la prima verità incontrovertibile.
    A noi italiani, invece, nello stesso periodo in cui le donne entravano nella sua villa (prima dello scandalo mediatico) diceva di “lavorare per il bene del paese”, di “fare le ore piccole ogni giorno per progettare le riforme”. Questa, di conseguenza, è una grossa bugia. E noi ne prendiamo atto perchè non siamo scemi di fronte all’evidenza.
    Sulla privacy. A me personalmente, e credo sia così anche per la maggioranza degli italiani che non occupano cariche pubbliche, essere intercettato non fa paura: io non ho nulla da nascondere o da temere di conseguenza … Il decreto intercettazioni lo considerate importante? bene presentatelo, noi cittadini però crediamo che venga dopo molte altre riforme che sono prioritarie per la salute del paese, e noi, e non voi, siamo ancora o no la sovranità?
    Il presidente è indifendibile e voi lo sapete, ma invece di prendere le distanze e di arrossire dalla vergogna (come facciamo tutti i giorni noi elettori) per i suoi errori ripeto non (ancora) giudiziari, ma certamente morali, vi ostinate a mostrarlo come un santo. Berlusconi non è un santo.

    Per ciò che riguarda quello che voi politici presentate come “fatti”. Di fatto concreto portato a termine dal Governo in realtà c’è ne solo uno: l’Italia nonostante la crisi è ancora in piedi. Ma il merito non è certamente delle notti brave del presidente, ma al contrario io credo finora sia dovuto solo ed esclusivamente all’abilità di Giulio Tremonti. Per il resto, di fatti c’è ne davvero pochi, io sono un disceto osservatore della politica, e mi piacerebbe riportare ai miei amici molte conquiste del centro-destra ma essi certamente mi deriderebbero.
    La verità giudiziaria sul Presidente a questo punto la vogliamo sapere e voi politici ci dovete mettere in condizione di conoscerla.
    Concludo dicendo che sono un ragazzo cui piacerebbe poter fare politica , un sogno questo che spesso s’infrange di fronte ad un sistema in cui anche la nomina dei parlamentari non è legata al merito: la minetti sono curioso di leggere il suo percorso politico, la Carfagna Idem, Ghedini… ma non sarà stato avvantaggiato dal essere l’avvocato difensore del presidente.

    28 gennaio 2011 | #

  7. MAURIZIO scrive

    http://www.altrainformazione.it/wp/2011/01/25/la-rivolta-in-tunisia-unaltra-operazione-sorosned/
    è una interessante riflessione sulle manipolazioni delle masse contro i poteri locali che si oppongono alla grande massoneria sionista internazionale che ci sta attaccando

    28 gennaio 2011 | #

  8. anna maria baldocchi scrive

    Mi domando chi paga tutte le intercettazioni e poi dicono che i mezzi della magistratura sono limitati. Certo se li spendono così, ne rimangono pochi per andare a cercare i mafiosi.

    27 gennaio 2011 | #

  9. aurim scrive

    Ma non lo vedete acnge voi che ormaI LA CREDIBILITà DEL PREMIER è FINITA SOTTOZERO? Queste ultime(?) 200 pagine aggiunte alle circa 400 già in possesso dei giudici e del parlamento aggiungono, se ce ne fosse stato bisogno, altro fango e non alla situazione politica e personale di Silvio Berlusconi. E’ perfettamente inutile cercare precisazioni in merito alla privacy violata in ogni modo ormai i buoi sono usciti dalla stalla e quindi è inutile chiudere la porta. Ci vorrebbe una condanna dei Piemme e/o i Giudici che la avrebbero violata, ma chi lo farà mai? NESSUNO. Quindi io penso che, a meno di un colpo di teatro, da applausi a scena aperta, pensato e realizzato dal Presidente del Consiglio, siamo alla frutta.

    27 gennaio 2011 | #

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Protected with SiteGuarding.com Antivirus
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.