Vai direttamente a:

Bene Maroni: ora il wi-fi è libero in Italia

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 22 dicembre 2010 | Prima Pagina

Ancora una volta il Governo e la maggioranza hanno mantenuto i loro impegni. Un lavoro durato più di un anno sta finalmente andando a buon fine. Come annunciato più volte dal ministro Maroni, sostenuto da noi del PdL, il decreto Pisanu è abolito. Finisce l’era della identificazione cartacea di chi si connette da una postazione senza fili e i connessi obblighi per gli operatori. Lo sviluppo del wi-fi ora non troverà più ostacoli. Adesso tocca alle imprese e alle Istituzioni pubbliche fare la loro parte.

Allo stesso tempo, governo e maggioranza continuano a lavorare per tutelare la sicurezza dei cittadini, accogliendo l’appello lanciato dalle autorità preposte alla sicurezza, primo fra tutti il procuratore Grasso. In questa ottica va letto il permanere dell’obbligo di denunciare al Questore l’inizio di attività e la possibilità che, nel corso della discussione parlamentare, possano essere rinforzati e ribaditi i poteri di indagine delle forze dell’ordine, limitatemente a singoli casi specifici e ben individuati, come era indicato nell’emendamento Palmieri-Pini già presentato durante la discussione del decreto sicurezza.

Commenti

Commenti Commenti (2) |

2 Commenti »

  1. anna maria baldocchi scrive

    Siete sulla giusta strada, lavorate bene e con impegno.

    22 dicembre 2010 | #

  2. Luca scrive

    Ma come, prima dite che togliete l’obbligo di licenza e mantenete forme di identificazione, ora decidete di mantenere la licenza e togliere l’identificazione?

    Ma come è possibile???

    22 dicembre 2010 | #

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Protected with SiteGuarding.com Antivirus
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.