Vai direttamente a:

Ottimismo contagioso?

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 25 novembre 2008 | EDITORIALE

“Se si continua a dire che va male, tutto andrà male”.
Queste le parole con cui il premier sabato in Abruzzo ha esortato tutti a non cedere al pessimismo, per non aggravare la crisi economica, invitando i cittadini a non ridurre i consumi, per non peggiorare la situazione delle imprese e innescare un circolo vizioso che porterebbe disoccupazione e depressione. Nelle stesse ore Obama diceva più o meno le stesse cose rivolgendosi ai cittadini americani.

Ne abbiamo fatto una cartolina che trovi sul sito http://www.governoberlusconi.it/cartoline.php. Per cortesia, falla girare tra i tuoi amici…

Commenti

Commenti Commenti (5) |

5 Commenti »

  1. Santino scrive

    Gentile Onorevole,
    mi consenta di fare un commento su quanto esposto dal Sig.Germino.
    Io ritengo che fare la card non è la stessa cosa che accreditare l’importo sulla pensione. La card da la possibilita’ di acquisti di prima necessita’,che è lo scopo della sua funzione.L’avere i soldi sulla pensione puo’ dare la fantasia di comprare piu’ “gratta e vinci” o giocare piu’ ambi al lotto.Il nostro Presidente ,che non è uno sprovveduto,queste cose le sa’ ,e si comporta di conseguenza

    30 novembre 2008 | #

  2. Giampietro scrive

    Ottimismo della volontà. Una cosa che nessuno dice, Le imprese sono in difficoltà, quindi aiutiamo le imprese. Anche gli imprenditori devono aiutare le loro imprese e non limitarsi a chiedere aiuto quando entriamo nei cicli economici negativi. Le aziende italiane sono le più sottocapitalizzate a livello europeo, eppure gli imprenditori sono ricchi. Ergo, anche gli imprenditori provvedano a ricapitalizzare le loro aziende, anzichè llimitarsi a ricorrere al credito. E’ troppo facile privatizzare gli utili (…….) e socializzare le perdite. Non si può ogni volta che c’è un periodo di crisi, ricorrere al ricatto occupazionale.
    Aboliamo le provincie e risparmiamo 16 mld all’anno per permettere un alleggerimento della pressione fiscale.
    Per ridurre il debito pubblico è necessario ricorrere all’ultimo punto programmatico del pdl. Iniziare a parlare della cessione del patrimonio immoobiliare statale, i cui introiti saranno unicamente da destinare all’abbaattimento del debito pubblico. Questo permetterebbe di attivare un circuito virtuoso: meno debito=meno interessi passivi= meno deficit=meno tasse= più consumi ecc.

    29 novembre 2008 | #

  3. antonio germino scrive

    Esimio on. sono pienamente d’ accordo sul fatto di essere ottimisti, io lo sono per natura, però come si fa a controbattere chi dice che i soldi stanno finendo veramente e che la bonus card è solo un affare per chi le ha stampate, mi rispondono che bastava accreditare i soldi sulla pensione. Con i soldi risparmiati per le card, si faceva un’ altra operazione. L’anziano si vergognerà a presentare la card alla cassa. Poicome ha detto quel grande did Casini, il governo deve dare risposte chiare, non può dire una cosa e poi negarla il giorno dopo. Ho l’impressione che si stia facendo un passo indietro rispetto agli annunci fatti. A me dispiace molto, perchè non voglio assolutamente riconsegnare l’Italia ai compagnucci. Si dia maggiore impulso a combattere l’ evasione. Un mio amico imprenditore, è stanco di pagare fio all’ultimo centesimo, le spese sono enormi e il lavoro scarseggia. Grazie e buon lavoro.

    27 novembre 2008 | #

  4. Barbara scrive

    Ho sempre pensato che il pessimismo non porta da nessuna parte,anzi peggiora lo stato delle cose.Quante volte nella vita di tutti i giorni,se siamo mentalmente negativi,sembra andarci tutto storto,ma poi in realtà non è cosi?sono assolutamente d’accordo viva l’ottimismo sempre e in ogni situazione.

    27 novembre 2008 | #

  5. aurim scrive

    Come ben sappiamo quasi tutti, l’ottimismo porta bene ma siccome le sinistre sono sempre seriose e buie non sono capaci a sorridere ne ad essere allegri, figuriamoci se lo va dicendo il loro nemico Berlusconi. Essi gufano per natura pure quando sono loro al governo per cui figuriamoci….
    Tiriamo avanti così cercando di migliorare ed alla fine avremo ragioni di tutti i sognor NO.

    27 novembre 2008 | #

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Protected with SiteGuarding.com Antivirus
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.