Vai direttamente a:

FAMILY DAY: FI, DA LOMBARDIA 20 PARLAMENTARI SENZA BANDIERE

Antonio Palmieri

Archivio del mese di maggio 2007

FAMILY DAY: FI, DA LOMBARDIA 20 PARLAMENTARI SENZA BANDIERE

Scritto da Antonio Palmieri | 11 maggio 2007 | RASSEGNA STAMPA

Agenzia ANSA del 11 maggio 2007

Una ventina di parlamentari lombardi di Forza Italia partecipera’ domani al Family day a Roma, ma senza la volonta’ di ”strumentalizzare politicamente un’iniziativa promossa dalla societa’ civile”. Insomma, senza bandiere di partito. ”Saremo a piazza San Giovanni – ha detto la coordinatrice lombarda di Fi, Mariastella Gelmini – non per appropriarci di un evento promosso da tante associazioni, ma per testimoniare il valore della famiglia sancito dalla costituzione”. La deputata azzurra non ha sciolto il nodo sulla partecipazione di Silvio Berlusconi. ”Con il cuore – ha aggiunto Gelmini – sara’ a piazza San Giovanni. In queste ore sta valutando se partecipare, perche’ non vuole che la sua presenza sia strumentalizzata”. Il gruppo lombardo di Fi sottolinea che la manifestazione di domani non vuole contrapporre laici e cattolici: anche per questo il partito ha lasciato liberta’ di coscienza ai propri rappresentanti. ”Questo pero’ non significa – ha chiosato Maurizio Lupi – che Fi non abbia una linea chiara sulla famiglia. La manifestazione di domani deve essere uno stimolo per tutti i politici perche’ si assumano precise responsabilita”’. La difesa della famiglia, per il partito azzurro, va di pari passo con l’opposizione alla proposta di legge sulle unioni civili. ”Vogliamo che siano tutelati i diritti di tutti – ha spiegato Antonio Palmieri – ma questo non significa dare a tutti gli stessi diritti. Altro che omofobia! Il vero problema semmai e’ la famigliofobia della manifestazione di Piazza Navona”. Il deputato azzurro ha anche criticato duramente la maggioranza, che ieri ha bocciato alla Camera la richiesta di calendarizzare d’urgenza una proposta di legge di Fi a favore delle famiglie numerose.


CAMERA: PALMIERI (FI), SPRECATA OCCASIONE SU FAMIGLIA (AGI)

Scritto da Antonio Palmieri | 10 maggio 2007 | RASSEGNA STAMPA

Comunicato stampa del 10 maggio 2007

Le polemiche sulla manifestazione per il Family Day arrivano indirettamente anche nell’Aula di Montecitorio. A riscaldare gli animi e’ stata una votazione su una richiesta fatta dal gruppo di Forza Italia per dichiarare l’urgenza di un disegno di legge a favore delle famiglie numerose. La richiesta e’ stato bocciata ad ampia maggioranza. Il centrosinistra e’ stato compatto nel dire no, ma la decisione e’ stata salutata da un applauso ironico delle opposizioni.

Ad Antonio Palmieri (Fi) e’ toccato difendere le ragioni della richiesta d’urgenza per la proposta di legge. Ha cercato di convincere la maggioranza della bonta’ degli interventi a favore delle famiglie con tre o piu’ figli, ma i suoi argomenti non sono stati accolti dall’Unione.

“Siamo rammaricati e delusi perche’ e’ stata sprecata un’occasione importante. L’aver bocciato la procedura d’urgenza alla proposta di legge sulle famiglie numerose ha impedito di dare un segnale concreto per la famiglia e di superare le aspre polemiche di queste ore”. Cosi’ Antonio Palmieri (Forza Italia) ha commentato la bocciatura a maggioranza dell’aula della Camera della procedura d’urgenza che era stata chiesta dall’opposizione sul provvedimento riguardante la famiglia. “La nostra proposta di legge – afferma – e’ ‘circoscritta’ ma concreta. Si pone l’obiettivo di sostenere effettivamente la famiglia riconoscendo la sua funzione sociale che e’ quella di educare ed allevare i figli. E’ una proposta – aggiunge – che tutti avrebbero potuto votare tranquillamente ma come al solito sulla famiglia da parte dell’Unione si fanno tante parole e pochi fatti”.


La nostra proposta per il sostegno delle famiglie numerose

Scritto da Antonio Palmieri | 10 maggio 2007 | VIDEO



Tecnologia Solidale
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.