Vai direttamente a:

Forza Italia
Il mio comunicare la politica
Tecnologia Solidale
Mi presento

Antonio Palmieri

Ultimi post dal blog

Cosa non convince della legge sul Cyberbullismo

Scritto da Antonio Palmieri | 21 settembre 2016 | Notizie, Prima Pagina

Commenti Commenti (0)   

Cyberbullismo

Scritto da Antonio Palmieri | 19 settembre 2016 | Prima Pagina

La vicenda del suicidio di Tiziana Cantone e quella del video diffuso online dalle “amiche” della ragazza 17enne violentata in discoteca a Rimini hanno riacceso l’attenzione sul tema del cosiddetto cyberbullismo.
Annalena Benini sul quotidiano “Il Foglio” ha descritto bene “la ferocia materiale e immateriale di una gogna che trasforma una ragazza in un niente a disposizione di tutti”.
Quanto successo è uno dei frutti perversi della cultura dominante, che da decenni propone libertà senza responsabilità e descrive l’essere umano come una monade, privo di relazioni, teso solo alla soddisfazione dei propri desideri. Di conseguenza l’altro diventa un oggetto.
La legge su bullismo e cyberbullismo che stiamo votando alla Camera ben poco potrà fare contro questo vuoto umano e morale. Urge una riscossa educativa. Ne saremo capaci?
Cosa ne pensi?
Grazie per l’attenzione.

Antonio Palmieri

Commenti Commenti (86)   

Fondiamo il partito della realtà?

Scritto da Antonio Palmieri | 21 luglio 2016 | Prima Pagina

Luglio, si sa, è un mese caldo. Il caldo consiglia calma e genera invece agitazione, la stessa che in questi mesi pervade politici e media. Ci si agita per l’Italicum e per le conseguenze del referendum costituzionale. Si disegnano scenari e prospettive, ma agitarsi ora non serve: bisogna attendere il voto del popolo e il giudizio della Consulta. Dopo sarà la realtà ad indicare la strada. Nel frattempo il terrorismo islamico incalza, gli sbarchi continuano, Erdogan islamizza la Turchia, le banche soffrono, i cittadini anche. Direttore, fondiamo un nuovo partito: il partito della realtà.

Commenti Commenti (0)   

Il grano e la zizzania

Scritto da Antonio Palmieri | 10 luglio 2016 | EDITORIALE, Prima Pagina

Su #Ilfoglio del weekend si parla del libro che racconta i lupi della Silicon Valley, la cui storia “combacia con il mondo senza redenzione della vita reale”.
Giri pagina e scopri che la vita può avere redenzione, leggendo la storia di Chiune Sugihara, console giapponese in Lituania, cristiano ortodosso, che nel 1940 salvò più di seimila ebrei, perché “erano esseri umani, avevano bisogno di aiuto. Potevo disobbedire al mio governo, ma non potevo disobbedire a Dio”.

Come dice la parabola del Vangelo, il grano e la zizzania, il bene e il male, convivranno per sempre nel mondo. A ciascuno di noi sta scegliere da che parte stare.

Commenti Commenti (0)   

Elezioni amministrative. La lezione dei ballottaggi

Scritto da Antonio Palmieri | 21 giugno 2016 | Prima Pagina

Le ‪#‎elezioniamministrative‬ hanno in comune con le future elezioni politiche un elemento decisivo: il ballottaggio.

I risultati di quelli di domenica mi suggeriscono questi spunti di riflessione:

1. Presupposto di ogni possibilità di vittoria è l’unità del centrodestra. Lo impongono la nostra storia e la legge elettorale. No unità, no ballottaggio, sconfitta sicura.

2. Per vincere al ballottaggio con la sinistra dobbiamo avere un candidato moderato ma non troppo, per attirare in parte gli (indispensabili) voti grillini?

3. I risultati propongono la seguente equazione: Matteo Renzi : Partito della Nazione = Matteo Salvini : Partito nazionale.

4. Berlusconi è da sempre maestro nell’interpretare la legge elettorale. Cerchiamo di essere allievi diligenti…

Che ne pensi? Grazie per il tuo commento…

Commenti Commenti (1)   

Perché voto Stefano Parisi

Scritto da Antonio Palmieri | 16 giugno 2016 | Prima Pagina

Domenica voterò Stefano Parisi. Lo farò perché ho apprezzato i toni della sua campagna elettorale: Parisi ha cercato di vincere puntando sulla capacità di convincere i milanesi della bontà del suo progetto.

Lo stile fa l’uomo. E domenica votiamo prima di tutto un uomo. Sia chiaro: Parisi non è Superman. Come me, non ne ha il fisico… Però ha la testa, le capacità e l’esperienza, maturata nella pubblica amministrazione e nell’impresa, per fare bene il sindaco di una città come Milano.

Ovviamente condivido la sua impostazione di fondo: ridurre il perimetro di intervento del comune per dare spazio alla iniziativa dei cittadini, delle associazioni e delle imprese. Ridurre i costi del pubblico per diminuire le tasse, riportandole ai livelli di cinque anni fa.

Mi piace – a me che sono nato e vivo in estrema periferia – l’impegno di ridare sicurezza, decoro e legalità alle periferie, così come l’idea di mettere la famiglia al centro delle politiche cittadine.

Apprezzo il progetto di usare la tecnologia per portare nuovi servizi ai cittadini.

Apprezzo anche l’intenzione di unire l’attenzione per le piccole cose e il desiderio di pensare in grande, con una visione di sviluppo continuo per Milano.

Ho seguito la campagna da volontario, tra le altre cose animando l’account Twitter “Comitato per Parisi” @parisipermilano. Ciò mi ha permesso di documentarmi a fondo sui programmi di Parisi e sulla impostazione culturale a cui fa riferimento. Per questo lo voto convintamente e non solo perché è il candidato della mia parte politica.

Grazie per la tua attenzione.
Buona giornata e… buon voto per Milano!

Antonio Palmieri

Commenti Commenti (28)   

La comunicazione è un abito su misura

Scritto da Antonio Palmieri | 7 giugno 2016 | Prima Pagina

Commenti Commenti (0)   

Il governo usa la riforma del terzo settore per fare campagna elettorale

Scritto da Antonio Palmieri | 26 maggio 2016 | Prima Pagina

Commenti Commenti (0)   

Il metodo di governo Renzi è mettere nelle tasche degli italiani un po’ di soldi in contanti

Scritto da Antonio Palmieri | 25 maggio 2016 | Prima Pagina

Commenti Commenti (0)   

Scuola: pubblico è il servizio, non chi lo eroga

Scritto da Antonio Palmieri | 25 maggio 2016 | Prima Pagina

Commenti Commenti (0)   

Pagina successiva »
Protected with SiteGuarding.com Antivirus
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.