Vai direttamente a:

Forza Italia
Il mio comunicare la politica
Tecnologia Solidale
Mi presento

Antonio Palmieri

Ultimi post dal blog

Se il centrodestra (unito) vuole vincere deve fare i conti con la mossa geniale del Cav. a Roma

Scritto da Antonio Palmieri | 29 aprile 2016 | Prima Pagina

“Non credo che Alfio Marchini sia un candidato nazarenico, l’unico ad esserlo è Roberto Giachetti”, ma Nazareno o meno, è dalla soluzione romana che il centrodestra deve trarre lezione “per essere competitivi alle prossime politiche”. Antonio Palmieri, deputato di Forza Italia, commenta al Foglio la svolta odierna nella Capitale, con il passo indietro di Guido Bertolaso dalla competizione elettorale e la convergenza del partito di Silvio Berlusconi sul nome di Marchini.

“La svolta è il frutto della particolare situazione che si è verificata a Roma negli ultimi due mesi e del balletto di nomi in cui, nostro malgrado, siamo stati coinvolti – spiega Palmieri –. E’ l’esito finale di un tentativo volto a dare alla città un’alternativa possibilmente competitiva, e che tra l’altro era stata la prima scelta indicata da Berlusconi”. Altra cosa è “interpretare la legge elettorale nazionale, l’Italicum, che impone l’unità del centrodestra”.

E’ questo infatti, spiega il deputato forzista, “l’unico modo per sbarrare la strada del ballottaggio a Beppe Grillo, e ovviamente competere con la sinistra. Siccome Berlusconi dal 1994 è sempre stato lucido nell’interpretare le regole del gioco, sa benissimo, come tutti i sondaggi confermano, che l’unico modo per essere competitivi è stare insieme con Lega e Fratelli d’Italia”.

Matteo Salvini e Giorgia Meloni, però, nonostante la conversione marchiniana, oggi hanno ribadito le loro critiche alla gestione delle candidature da parte di Berlusconi, con toni molto duri (il primo ha parlato di inciucio, mentre la seconda ha detto ironicamente di aspettarsi presto una “convergenza di Fi sul candidato del Pd”). “Fossi un ortopedico – dichiara con ottimismo Palmieri – direi che si tratta di una frattura composta, che può essere risanata e rimanere circoscritta all’episodio di Roma”.

A condurre ad una ragionevole capacità di giudizio dovrebbe essere proprio la legge elettorale: “Se l’Italicum rimane così com’è, soprattutto dopo il referendum costituzionale in ottobre, chiunque voglia competere per vincere deve interpretare il sistema elettorale, che, come ho detto, richiede l’unità dello schieramento di centrodestra” spiega Palmieri. “Confido che il desiderio di vincere di Salvini sia pari al nostro”.

[Il Foglio]

 

Commenti Commenti (0)   

Bruxelles e noi

Scritto da Antonio Palmieri | 22 marzo 2016 | Notizie, Prima Pagina

Ennesimo attentato contro tutti noi a #Bruxelles.

In giornate come queste le cose della vita quotidiana sembrano tutte piccole e inutili. Invece farle bene, anzi, meglio, è il modo con il quale ciascuno di noi può dare il proprio contributo per vincere questa guerra contro il terrorismo islamista.

In attesa che chi governa in Europa si renda finalmente conto che siamo in guerra e che si devono prendere le misure conseguenti: qui da noi, ai nostri confini e nei Paesi dove Isis è sul campo. E avviare una grande battaglia culturale assieme agli islamici che non vogliono essere sottomessi alla violenza.

Commenti Commenti (0)   

Quanti voti porta il web?

Scritto da Antonio Palmieri | 15 marzo 2016 | Prima Pagina

Commenti Commenti (0)   

Diamo più forza alla famiglia

Scritto da Antonio Palmieri | 3 marzo 2016 | Prima Pagina

Commenti Commenti (0)   

Unioni civili? No, matrimonio gay

Scritto da Antonio Palmieri | 26 febbraio 2016 | Prima Pagina

Il Senato ha approvato il matrimonio gay sotto falso nome. Basta leggere il commento dei giuristi pro associazioni LGBT. Le adozioni seguiranno.

 

Commenti Commenti (0)   

Finanza e aziende solidali. Discutiamone insieme martedì 1 marzo

Scritto da Antonio Palmieri | 19 febbraio 2016 | Prima Pagina

Dal 2008 parliamo della finanza rapace e degli sconquassi che genera nell’economia reale e nella vita di popoli e nazioni.

In questi ultimi anni si sta pian piano facendo avanti una finanza che cerca il profitto assieme alla creazione di benessere sociale e un modello di imprese profit che operano con finalità sociali. Un nuovo modo di usare capitale e impresa per il bene comune.

Ne parliamo martedì 1 marzo mattina alla Camera.

Puoi essere con noi?

Commenti Commenti (0)   

Natale e gli auguri

Scritto da Antonio Palmieri | 22 dicembre 2015 | Prima Pagina

Anche quest’anno ci siamo. Tra poco è Natale.

Per me è il Santo Natale, per altri, Comunque rimane la memoria di una nascita singolare ed epocale, tanto è vero che proprio da quel giorno noi contiamo il susseguirsi degli anni e delle epoche…

Il Natale 2015 è anche, purtroppo, un Natale di guerra, di quella Terza Guerra Mondiale a pezzettini di cui ha parlato papa Francesco e che negli eventi di Parigi ha avuto la sua manifestazione a noi più vicina.

E’ anche, nel nostro Paese, l’ennesimo capitolo della guerra al Natale che da tanti anni inesorabilmente si “celebra” nelle scuole statali e anche paritarie: non a caso quest’anno “festeggio” il decennale di Natale siamo Noi iniziativa che dal 2006 propongo, con costanza e senza clamore, per affermare che fare il presepe nelle scuole non è un insulto a chi appartiene ad altre religioni e ad altre culture ma in realtà un gesto di apertura e di dialogo, come puoi leggere nel Promemoria pro presepe.

Natale di guerra e guerra al Natale…eppure, non abbiamo motivo di demoralizzarci, perché il meglio deve ancora venire e la speranza (ri)nasce sempre, ogni anno: il 25 dicembre! Questo è Natale, anche per questo ci facciamo gli auguri, certi di questa Speranza.

Auguri, allora, Buon Natale e che la Forza, quella vera, sia con noi 🙂

Commenti Commenti (101)   

Stare sul mercato a beneficio dei più deboli: ecco i nativi solidali

Scritto da Antonio Palmieri | 4 dicembre 2015 | Prima Pagina, Tecnologia Solidale

“Nativi solidali”. In due sole parole Carlo Mochi Sismondi, presidente di FPA, ha sintetizzato l’edizione 2015 di“Tecnologia solidale”, svoltasi martedì 2 dicembre alla Camera dei Deputati.

Nativi solidali. Nativi non in senso anagrafico ma identitario. Una identità che comprende le grandi aziende (che sempre più stanno investendo per un “guadagno” sociale), le onlus e le startup che vogliono stare sul mercato con prodotti innovativi a beneficio dei più deboli e istituzioni sempre più attente a dare solidità alla solidarietà, tramite la tecnologia.

Anno dopo anno il nostro incontro alla Camera diventa più robusto. Merito dei nativi digitali, che continuano a crescere, in tutti i sensi… e andiamo avanti!

Commenti Commenti (0)   

Parigi e il terrorismo islamista

Scritto da Antonio Palmieri | 14 novembre 2015 | Prima Pagina

Esprimo la mia vicinanza di tutto cuore al popolo francese, vittima di un attacco vile e spietato.

Superato il naturale sgomento, ora serve muoversi in modo coordinato e intelligente. In primo luogo l’Occidente deve smettere di isolare Russia e Israele e deve sostenere il governo egiziano, baluardo contro il terrorismo islamista.

In secondo luogo Occidente, Russia e i Paesi Arabi che sono contro i terroristi devono concertare una immediata azione politica, militare e anche di comunicazione contro Isis.

In Italia e in Europa dobbiamo ovviamente intensificare le azioni di prevenzione e le misure di sicurezza. Soprattuto però dobbiamo continuare ad affermare i nostri valori e non dobbiamo vergognarci della nostra storia, della nostra cultura e della nostra religione, nel timore ridicolo di offendere chi appartiene ad altre culture e religioni.
Anche in questo modo si sconfiggono i terroristi islamisti. Mostriamo loro che il nostro amore per la vita è superiore al loro desiderio di morte e distruzione.

Commenti Commenti (1)   

Dopo la manifestazione di Bologna, cosa pensi sarà del centrodestra?

Scritto da Antonio Palmieri | 10 novembre 2015 | Prima Pagina

Come di consueto, la manifestazione di Bologna della Lega, con Fratelli d’Italia e noi di Forza Italia ha avuto giudizi contrastanti sui media.

È stata una manifestazione utile e positiva? Una prova di unità importante per creare una alternativa a Renzi? Oppure no? Tu cosa ne pensi? Se vuoi dirmelo, lascia un commento qui.

Grazie molte. Buone cose,

Antonio Palmieri

Commenti Commenti (350)   

Pagina successiva »
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.