Vai direttamente a:

PDL: PALMIERI, REINDIRIZZARE SITO GOLIARDATA INUTILE

Antonio Palmieri

Scritto da Antonio Palmieri | 7 ottobre 2011 | Prima Pagina

“Per una volta sono completamente d’accordo con l’on Donadi: reindirizzare forzagnocca.it sul sito del Pdl è proprio uno scherzo di pessimo gusto”.
Lo dichiara l’on. Antonio Palmieri, responsabile nazionale internet del Pdl. “In altri momenti farebbe sorridere -prosegue Palmieri – ma i nostri apocalittici avversari trasformano tutto in tragedia. Facendo una semplice ricerca si può vedere che il dominio forzagnocca.it è registrato da tale signor Mastroianni, che nulla ha a che vedere con il Popolo della Libertà. Stiamo attuando le contromisure tecniche per porre fine alla goliardata inutile”.

Commenti

Commenti Commenti (2) |

2 Commenti »

  1. anna maria baldocchi scrive

    Leggendo il giornale del caso Papa non credo ai miei occhi. Ormai i pm vogliono incastrare Berlusconi ed usano ogni mezzo, questa magistratura italiana è una vergogna. E’ cosa grave e vergognosa che i giudici non debbono rispondere del loro operato, se sbagliano non pagano il danno arrecato civilmente e penalmente. si condanna prima ancora del processo, Napolitano continua a tacere, perchè Penati non è in carcere? Dovrebbe esserci una commissione parlamentare sulla magistratura. perchè questo degrado è a danno dei cittadini e del paese. Ormai i pm valgono solo per incastrare Berlusconi, incuranti dei delitti irrisolti ecc. E quel Di Pietro che mentendo dice che Berlusconi continua a comprare parlamentari quando anche oggi la maggioranza per un voto viene abbattuta.

    11 ottobre 2011 | #

  2. anna maria baldocchi scrive

    Davvero è stato uno scherzo di cattivo gusto , sono sicura che Lei Onorevole se ancora non lo avesse fatto lorisolverà prestissimo e La ringrazio. Berlusconi deve arrivare a fine legislatura, purtroppo sta pagando l’abusiva pubblicazione di tutti quei processi finiti sui giornali non ancora terminati; tutte quelle intercettazioni telefoniche che, violando la privacy sono state rese pubbliche. Non siamo in un paese libero se, quando alzando la cornetta del telefono ciò che diciamo può essere intercettato. Berlusconi sta pagando tutti quegli attacchi della sinistra che, invece di pensare al bene del paese, si sta sbranando per avere quella poltrona e che fin dalla discesa in campo ha cercato di soffocare il suo movimento.

    9 ottobre 2011 | #

Per fare in modo che la conversazione sia utile e proficua, tutti i commenti saranno letti ma saranno pubblicati quelli che porteranno un contributo effettivo al tema proposto dal post.

Feed RSS di questi commenti. | TrackBack URI

Tecnologia Solidale
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.